I trentun anni del Cinema Ritrovato: torna a Bologna tutta la magia del cinema

Per gli amanti del cinema il periodo che intercorre tra la fine di giugno e il primo week end li luglio è meraviglioso. Come se fosse una ricorrenza, come natale, da trent’anni a questa parte l’arrivo del Cinema Ritrovato è un momento di grande felicità.

Pardon, trentun anni! È ormai da oltre tre decenni che la Cineteca di Bologna costruisce un’enorme macchina del tempo. Composta da sale cinematografiche, schermi nella bellissima Piazza Maggiore, incontri negli spazi del Cinema Lumiére, si mette in modo ogni anno. Questa volta i meccanismi si sono mossi il 24 giugno, e rimarranno in attività sino al 2 luglio. È questa la durata del festival che ci catapulta in un viaggio lunghissimo nel tempo, che parte dalle origini del cinema per arrivare ad oggi.

Il Cinema Ritrovato è in realtà in attività tutto l’anno, con lavori di restauro e distribuzione delle pellicole che rivivono in questa particolare fucina. Ma al momento dell’apertura delle sale per il festival tutta l’attività si concentra nella proiezione delle 400 pellicole, provenienti da tutto il mondo. Alcune hanno fatto viaggi lunghissimi, partendo da ogni continente: America del Sud, Africa, Asia, Europa e Stati Uniti. Ma sono tutte accomunate da un fattore: la qualità.

Il programma del festival che si svilupperà nei prossimi giorni è diviso in quattro sezioni: Il Paradiso dei cinefili, La Macchina del tempo, La macchina dello spazio oltre alla selezione di film per i più piccoli, Il Cinema Ritrovato Kids & Young. Da ognuna delle sezioni partono poi sottosezioni, incontri, approfondimenti, in una mappa ampia per perdersi nel terreno di cellulosa. A fare da contorno alle proiezioni ci sono poi altre attività. Un primo spunto viene dalla mostra fotografica “Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi”, che sarà allestita al sottopasso di Piazza Re Enzo fino al 30 settembre. Non va scordata anche la parte didattica: oltre al seminario Ace sulla gestione delle collezioni, il percorso per i ragazzi, il Cinema Ritrovato Kids. Per chi vuole approfondire la tematica del festival in programma anche gli Incontri sul Restauro e le Lezioni di Cinema.

La malinconia per la fine del festival ha già una cura: fino al 15 agosto è in programma “Sotto le stelle del cinema”. Ogni sera quando la sera scende su piazza Maggiore famiglie con bambini, ragazzi e chiunque voglia può assistere alle proiezioni gratuite. Tantissimi film, animazioni o documentari per tutti. È ora di entrare il sala, ssssssh!

Share This: