Future Film Festival, i vincitori della nuova edizione

Si è conclusa domenica 7 maggio la diciannovesima edizione del Future Film Festival. La manifestazione bolognese dedicata al cinema  d’animazione e alle nuove tecnologie ha decretato i vincitori per le categorie in gara.

La giuria, composta da Arianna Finos, Michele Vannelli e Filippo Vendemmiati ha assegnato il Platinum Prize. Il Primo premio va a Sette minuti dopo la mezzanotte, pellicola di J.A.Bayona che sarà tra poco nelle sale con la distribuzione della 01. Il film ha colpito la giuria essendo un “commovente e coinvolgente racconto di formazione ed elaborazione del lutto realizzato con grande talento visorio”. Non è mancata una menzione speciale dedicata a Le jeune fils san mains di Laudenbach, premiato perchè “partendo dalla fiaba dei fratelli Grimm racconta una storia di formazione semplice e forte fuori dal tempo”.

La giuria che si è occupata invece della sezione cortometraggi era composta da Barry Purves, Marco Milione e Gabriele Niola. Dopo un attenta valutazione la giuria ha consegnato il premio per il migliore cortometraggio a Garden party, lavoro corale di diversi registi. Anche per questa sezione una menzione speciale  assegnata a The Absence of Eddy Table, di Rune Spaans.

Diversi i riconoscimenti assegnati dal pubblico e dai sostenutori. Il premio sostenitori FFFabolous e FFFantastic va a Ethel and Ernest di Roger Mainwood. Il premio del pubblico per la sezione short è andato a Merlot di Marta Gennari e Giulia Martinelli, mentre i voti on line hanno eletto come miglior film short Isabella D’Este Virtual Studiolo di Giovanni Bellavia.

Share This: