Una mostra sul gioco nel cuore di Mestre

Si inaugurano oggi, al Centro Culturale Candiani di Mestre, gli eventi collegati alla mostra ora in corso Giochi perduti. Fotografie, balocchi e racconti alla riscoperta del tempo passato, evento dedicato ai più piccoli, ma non solo, che ci avvicina al clima natalizio che ha già iniziato a diffondersi nella nostra città, in laguna e in terraferma. La mostra è divisa in due sezioni, Il gioco e Giochi Perduti, e propone 120 fotografie, vintage e modern print, e decine di giocattoli. Le fotografie evocano i rumori di una Venezia del passato, dove i giochi tradizionali erano un’abitudine. I giocattoli provenienti da privati e dal Museo dell’Educazione dell’Università di Padova aiutano a riscoprire un tempo passato e ad esplorare creativamente il mondo del gioco contemporaneo.

Il Candiani, in collegamento alla mostra, proporrà una serie varia di appuntamenti che comprendono spettacoli e attività ludico didattiche. Tra i tanti segnaliamo, sabato 26 novembre alle ore 21.00, Le favole del Cunto sull’opera Lo cunto de li cunti overo lo trattenemiento de’ peccerille di Giambattista Basile. Durante l’evento l’attrice Eleonora Fuser, elaborerà alcuni dei racconti contenuti ne Lo Cunto de li Cunti, portando in scena uno spettacolo teatrale che la accompagna da oltre vent’anni, basato su tecniche di Commedia dell’Arte e teatro orientale.

 

Buon gioco! E per saperne di più: Centro Culturale Candiani

 

 

foto di Giorgio Giacobbi}

Share This: