Nikita, la donna di Luc Besson

Luc Besson è il regista francese famoso non solo per aver creato la proprio Hollywood in Europa, per essere un maestro dei film d’azione, ma soprattutto per i suoi ruoli femminili.

Giovanna D’Arco, Leelo, Lucy, Mathilda, Aung San Suu Kyi … ma prima di tutte c’è stata Nikita.

luc-besson-and-anne-parillaud-in-nikita-1990-large-picture

Il Film e la Sua protagonista

Nikita è una disadattata eroinomane ed assassina che, una volta condannata all’ergastolo, riesce a commutare la sua pena. Assoldata così dai servizi segreti francesi, pur se riottosa a qualsiasi forma di comando, attraverso un duro addestramento, diventa una killer spietata.

“Nikita” ha uno stile molto simile al successivo lavoro di Besson “Leon”: ruvido, disperato, lento, violento; ma anche i protagonisti dei due film sono molto simili: Nikita è al contempo fragile e spietata, alla ricerca dello stesso amore e della fiducia che non riesce a concedere. In questo modo tutto il peso del racconto triste e amaro ricade sull’interpretazione della protagonista, una bravissima Anne Parillaud.

Nikita è considerato un film all’avanguardia non solo per la sua protagonista, un vero antieroe, che divenne modello di tante altre agenti segrete successive (avete visto tutti “Alias” o “Atomica bionda”? O il remake di Nikita: “Nome in codice Nina”?), ma anche per il il suo cosmopolitismo: Nikita viene mandata in giro per l’Europa, anche a Venezia, a chiudere i suoi “casi” ma è come se non viaggiasse veramente, non c’è difficolta nello spostamento, il mondo è Suo come se fossimo già in un’Europa unita, in un mondo figlio della globalizzazione… Per avere questa stessa sensazione dovremo arrivare a Jason Bourne: tutt’altri anni.

Una caratteristica, quella cosmopolita, che, come le altre che contraddistinguono la protagonista, nasce dalle parole e dalle note della canzone di Elton John:

Hey Nikita is it cold
In your little corner of the world
You could roll around the globe
And never find a warmer soul to know
Oh I saw you by the wall
Ten of your tin soldiers in a row
With eyes that looked like ice on fire
The human heart a captive in the snow
Oh Nikita you will never know, anything about my home
I’ll never know how good it feels to hold you
Nikita I need you so
Oh Nikita is the other side of any given line in time
Counting ten tin soldiers in a row
Oh no, Nikita you’ll never know
Peccato che la Nikita di Elton in realtà sia un uomo….

 

Share This: