Siamo FEMS…di mondo!

Questo pazzo pazzo pazzo pazzo mondo, recitava il titolo di una pellicola…
Un mondo pazzo, ma anche colorato e ricco di eventi…e quando si tratta di quelli dedicati al cinema, come potrebbero le FEMS lasciarseli sfuggire?

Iniziamo questa categoria di FEMS du Monde con il Nederlands Film Festival (NFF), ovvero il festival che premia i film di produzione olandese. Giunto ormai alla sua 35a edizione, quest’evento si svolge ogni anno tra fine di settembre e l’inizio di ottobre. In quei giorni la “capitale del cinema” Utrecht si trasforma in uno sfarzoso palcoscenico dove non solo i film, ma anche altri eventi collaterali tra i quali concerti, mostre, videogame sessions ed incontri prendono vita.

Le più importanti sono però senza dubbio le pellicole, suddivise in diverse categorie (c’è persino la categoria dei film fiammminghi, ovvero quelli provenienti dalla regione belga dove si parla olandese), in modo da dare spazio e valore a tutti quei film che hanno solo questa occasione per essere diffusi in un contesto di più ampio respiro.

Una delle categorie tutt’altro che tralasciata e invece fortemente promossa in Olanda è quella del documentario. L’abbiamo capito andando a vedere due sessioni di cortometraggi (le troverete nella categoria recensioni), raggruppati in slot di 2:30h e che ci hanno dato l’idea di quanto questo paese sia avanti nella diffusione di due categorie (ovvero il documentario e lo short) solitamente poco considerate.

Tuttavia sono state ben altre le pellicole protagoniste del concorso principale: ad accaparrarsi l’agognato vitello d’oro (ebbene sì, questo il premio del NFF) per il miglior film è stato Gluckauf (Remy van Heugten), sul drammatico rapporto fra padre e figlio in un contesto violento e fuori controllo. La pellicola è stata premiata anche per la miglior regia, la miglior sceneggiatura e per la miglior ripresa. A seguito, il film Bloed, zweet en tranen (Diederick Koopal), tratto dalla vera storia del cantante folk André Hazes e vincitore di tre vitelli d’oro.

In attesa della prossima edizione, vi invitiamo a consultare il sito del festival (sfortunatamente povero nella versione in Inglese), contenente anche alcuni video delle sessioni di incontri con i protagonisti del cinema dei Paesi Bassi.

Last but not the least, il direttore del festival è la brava Willemien van Aalst. Largo alle donne, anzi alle FEMS!

https://www.filmfestival.nl/publiek/

https://www.youtube.com/watch?v=8plTgzbDtZ0document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);

Share This: