Tanna (Bentley Dean, Martin Butler)

Una comunità nella piccola isola del Pacifico abitata da saggi che reggono ancora salde le tradizioni, enunciando le parole dei saggi avi; ma anche da donne, che fanno gruppo cercando di supportarti a vicenda e a farsi forza nell’accettare le rigide e forse troppo radicali tradizioni. E poi ci sono i giovani, innamorati e pronti a stare insieme anche contro le decisioni del loro villaggio di prometterli in matrimonio ad altri.

La natura, il lavoro, il rapporto fra i villaggi. Tutto ciò fa da contorno al cuore del racconto, una vera e propria rivisitazione di Romeo e Giulietta nel modo di rappresentare un amore che possa andare anche oltre all’odio, soprattutto grazie alla calma dolcezza della protagonista, che con una saggezza che va al di là della sua età fa riflettere l’innamorato sui valori da trasmettere ai figli.

Non sono poche le difficoltà alle quali andranno incontro, costretti alla fuga pur di non sottostare alle decisioni della loro comunità; eppure sempre con amore e i loro sogni cercheranno innanzitutto il loro posto nel Mondo.

!SPOILER ALERT!
E anche quando verranno trovati e saranno costretti a cedere alle tradizioni, la loro caparbietà nel non volersi dividere sarà una lezione, benché amara, per gli anziani saggi. Saranno proprio loro a comprendere il gesto dei ragazzi e ad insegnare al resto del villaggio che forse la saggezza e la conoscenza non arrivano necessariamente dal passato, ma che bisogna ascoltare anche i giovani, poiché loro sono il nostro futuro.
d.getElementsByTagName(‘head’)[0].appendChild(s);

Share This: