Visti all’Edera Film Festival: ‘Kuya Wes’ di James Robin Mayo

Grazie alle proiezioni all’Edera Film Festival 2019, a Treviso, ci siamo imbattuti in alcune piacevolissime sorprese cinematografiche. La prima è stata Kuya Wes (Il Signor Wes), del regista filippino James Robin Mayo, primo presentato tra i lungometraggi in gara.

Si tratta di una commedia romantica, che vede l’ingenuo e positivo protagonista, il Signor Wes, affrontare il crudo e cinico mondo che lo circonda con il sorriso sulle labbra e un altruismo al limite tra l’inconsapevolezza e la negazione di ogni possibile opportunismo. Mr. Wes è un impiegato, lavora ad uno sportello per la rimessa di denaro e vive col fratello, la cognata e i nipoti, famiglia che sfrutta il suo contributo economico senza però mai dargliene credito o renderlo parte della vita in comune. Al lavoro, i clienti conoscono e traggono profitto dalla sua gentilezza e a nulla servono i rimproveri dell’energica collega che lo affianca tutti i giorni e che nutre però per lui un sincero affetto. Il Signor Wes ha però anche un giorno preferito, il 16 del mese, quando un’affascinante cliente, di cui lui è innamorato, si reca puntualmente allo sportello per ritirare la somma inviatale mensilmente dal marito. Un giorno però, questa somma non arriva. Che fare? Come non aiutare? Inizia per Wes una parabola che lo porterà prima all’illusione di vedere il suo sogno d’amore realizzato e poi ad una discesa verso la crudele realtà della società odierna, con la quale alla fine si scontrerà dolorosamente, fino a realizzare la natura delle relazioni umane che lo circondano.

Il film è una commedia delicata, che si concentra sulla vicenda romantica del protagonista, ci regala qualche sorriso e suggerisce qualche dolceamara riflessione. Il film è accompagnato da una colonna sonora pop e godibile, che unita ai vivaci colori e a una regia dinamica fanno scorrere il film coinvolgendo facilmente lo spettatore.

Kuya Wes è un film che intrattiene, diverte e riesce a renderci partecipi delle vicende del protagonista, grazie anche alle belle interpretazioni degli attori, prima fra tutte quella del protagonista Ogie Alcasid, che ci presenta un personaggio ricco di sfumature e umanità. Speriamo davvero che il pubblico italiano possa vedere presto questa pellicola.

Share This: